Dollar Store

I falchi del deficit si fanno sentire

May 4, 2020

Economia, Notizie Brevi

- di Andrew Spannaus -

Come da previsioni, il massiccio intervento dello stato nell’economia per affrontare la crisi provocata dal coronavirus sta ora incontrando l’opposizione di politici e economisti che si dichiarano preoccupati per l’aumento del debito pubblico. In Italia le voci scettiche erano presenti fin dall’inizio. Già il 3 marzo l’ex Ministro Elsa Fornero, parlando di eventuali sostegni ai lavoratori alla trasmissione DiMartedì di Giovanni Floris, aveva ammonito che “bisogna dire chiaramente dove si prendono i soldi, se ci sono le risorse…” trovando il sostegno del giornalista di Repubblica Sergio Rizzo che si preoccupava del rapporto deficit/Pil e dei rapporti con l’Europa.

Il dibattito è cambiato in parte con le dichiarazioni di Mario Draghi del 25 marzo a favore di livelli più alti di debito pubblico, ma come dimostra lo scontro in Europa sul Mes non si riesce ad andare oltre la mentalità dei parametri monetari, che considera il pareggio di bilancio più importante delle condizioni di vita della popolazione.

Login

oppure

Iscriviti per accedere a tutte le notizie

 

 

, , ,

No comments yet.

Leave a Reply