Archive | Economia RSS feed for this section

I costi della catena del valore

May 20, 2019

0 Comments

Container port Shenzhen

- di Andrew Spannaus – In questo periodo di grande preoccupazione per il protezionismo e per le ricadute sul commercio mondiale, si tende a dimenticare il motivo principale per cui si spostano le merci da un capo del mondo all’altro: per ridurre i costi. La delocalizzazione che ha accompagnato la globalizzazione dei mercati negli ultimi […]

Continue reading...

La Cina si espande mentre il vento in Europa cambia

May 6, 2019

0 Comments

Port cranes

(free) – di Paolo Balmas – La ExxonMobil è riuscita di recente a siglare con la cinese Zhejiang Energy Group un contratto che prevede la fornitura di gas liquefatto (gnl) per i prossimi venti anni. La Exxon si è impegnata a esportare un milione di tonnellate di gnl l’anno, da consegnare presso il terminal di […]

Continue reading...

La proposta della Germania sulla BRI

May 6, 2019

0 Comments

BRI

Durante l’ultimo summit sulla Belt and Road Initiative (BRI) tenutosi a Pechino a fine aprile 2019, il ministro dell’economia tedesco, Peter Altmaier, ha sostenuto che le grandi economie dell’Unione Europea dovrebbero siglare un accordo con la Cina sulla BRI in modo unito e coordinato. Attualmente, la Polonia, l’Ungheria, la Bulgaria, la Grecia, l’Italia, il Portogallo […]

Continue reading...

Il Qatar accusa alcune banche di attaccare la propria valuta

May 6, 2019

0 Comments

Doha - Qatar

Il governo del Qatar, attraverso uno studio legale londinese, ha fatto causa ad alcune banche europee e saudite con l’accusa di manipolare la valuta qatariota al fine di destabilizzare l’economia del paese del Golfo persico. Il Qatar ha subito l’embargo imposto dai suoi vicini (Arabia Saudita, Bahrain, Emirati Arabi Uniti, con l’aiuto dell’Egitto) in seguito […]

Continue reading...

Is there a Euro-Atlantic populist wave?

May 5, 2019

0 Comments

Original Sins vertical

adapted from “Original Sins. Globalization, Populism, and the Six Contradictions Facing the European Union” – (May 2019, Mimesis International) – by Andrew Spannaus – In 2016, the world began to change, with the Brexit referendum and the election of Donald Trump. In both cases, there was a revolt of the voters, an insurrection of ‘regular […]

Continue reading...

Italy Looks to China

April 25, 2019

0 Comments

New Silk Road

Italy caused a political firestorm in mid-March when it announced that it would be joining China’s Belt and Road Initiative by signing a memorandum of understanding during Chinese President Xi Jinping’s visit to Rome from March 21 to 23. As the first G-7 country to accept a formal agreement to participate in the initiative, also […]

Continue reading...

I Balcani ancora terra di confine e dispute

April 18, 2019

0 Comments

Pipeline

- di Paolo Balmas – All’inizio di questa settimana, il primo ministro cinese Li Keqiang ha incontrato la sua controparte croata, Andrej Plenkovic, per siglare una serie di accordi economici che segnano l’ingresso della Croazia nella Belt and Road Initiative. I Balcani saranno attraversati da una delle arterie della Cintura economica che unisce le coste […]

Continue reading...

Le sanzioni venezuelane colpiscono ancora

April 18, 2019

0 Comments

Caracas

(free) – Gli Stati Uniti hanno sanzionato quattro imprese e nove navi coinvolte in attività commerciali con il Venezuela, che sono state tutte aggiunte alla lista del Dipartimento del Tesoro a Washington. Una delle imprese, la PB Tanker Spa, è italiana e così anche due delle navi, che sono risultate registrate in Italia (le altre […]

Continue reading...

Le società tech nel mirino dei democratici

April 18, 2019

0 Comments

Amazon warehouse

Negli ultimi anni, la dirigenza del partito democratico è stata vicina alle grandi società del mondo “tech”, quelle legate all’internet e ai social network, anche perché buona parte dei capi di quelle società hanno sostenuto candidati democratici con le loro ingenti risorse finanziarie. Ora sta cambiando il clima, però, a causa dell’eccesso di potere acquisito […]

Continue reading...

L’Italia non è il Pakistan, senza offesa

April 9, 2019

0 Comments

Gwadar

- di Paolo Balmas – La sigla dell’accordo fra il governo italiano e la Cina ha destato sospetti e malumori. In effetti, esistono rischi concreti di varia natura, dal debito alla sicurezza relativa alle infrastrutture critiche. Tuttavia, quando analisti d’oltreoceano associano l’Italia a paesi asiatici che partecipano alla Belt and Road Initiative (BRI), come il […]

Continue reading...