Trump_Erdogan

Stress test per Ankara

February 2, 2019

Economia, Notizie Brevi, Strategia

- di Paolo Balmas -

Con l’avvicinarsi delle elezioni amministrative del prossimo 31 marzo e l’ulteriore irrigidimento della posizione sullo scenario internazionale, la Turchia di Erdogan è sottoposta a un momento di crescente pressione, proiettata verso uno stress-test che potrebbe rivelarsi decisivo per il suo futuro. Malgrado Erdogan negli ultimi anni sia stato dato per spacciato da molti analisti, a più riprese, la sua forza e la sua presa sul proprio paese e in particolare sull’elettorato hanno dimostrato quanto le previsioni politiche siano spesso fallaci. Ciò dipende probabilmente dalla confusione dilagante causata da narrazioni che raccolgono facile successo, soprattutto in Occidente e nei paesi, come l’Egitto, avversi all’orientamento politico dell’élite di cui Erdogan è la manifestazione politica. Sebbene anche questa volta le elezioni turche possano rivelare qualche sorpresa sull’eccezionale consenso di cui gode il Presidente, bisogna considerare il deterioramento delle condizioni economiche della popolazione turca. Ma mai in modo isolato. I conti vanno fatti anche con la funzione strategica che la Turchia assume in qualità di alleato occidentale, di membro della Nato e potenziale membro dell’Unione Europea, di ponte fra l’emisfero musulmano e quello cristiano, nonché di delicato mediatore fra le potenze atlantiche e la Federazione Russa.

Login

oppure

Iscriviti per accedere a tutte le notizie

, , , ,

No comments yet.

Leave a Reply