Xi_Jinping

Xi Jinping difende l’Iran Nuclear Deal

June 15, 2018

Economia, Notizie Brevi, Politica

(free) – di Paolo Balmas -

Durante il summit della Shanghai Cooperation Organization (SCO), il presidente cinese Xi ha incontrato in privato la sua controparte iraniana, il presidente Rouhani, per discutere la posizione della Cina sul JCPOA, noto come Iran nuclear deal. Xi ha dichiarato di voler mantenere i propri impegni, a differenza dell’amministrazione Trump di recente uscita dall’accordo, e ha sostenuto la validità dell’impegno preso, come strumento migliore per mantenere la stabilità e la pace in Medio Oriente. La Cina è soprattutto interessata a potenziare il mercato iraniano degli idrocarburi e disposta a riempire alcuni dei vuoti che lasceranno le compagnie occidentali del settore quando, con ogni probabilità, abbandoneranno di nuovo l’Iran dopo l’attivazione delle sanzioni unilaterali degli Usa il prossimo novembre. Teheran trova un deciso sostenitore a Pechino e si avvicina sempre di più alla SCO, l’organizzazione che vuole divenire garante della sicurezza in Asia.

Intanto, la Russia, altro membro fondamentale della SCO, sta mediando il processo di pace in Siria, con particolare attenzione negli ultimi giorni, alla zona di confine con Israele. L’obiettivo è di garantire l’allontanamento dall’area delle forze sciite e distendere la tensione accumulata fra Iran e Israele. Il ministro degli Esteri russo, Lavrov, durante i Primakov Readings dello scorso 30 maggio, ha dichiarato che Mosca non si trova in linea al cento per cento con nessuno degli attori coinvolti, ma intende coinvolgere tutte le parti nel dialogo e vuole evitare il potenziale isolamento di una di queste. Mentre da un lato si prospetta una certa difficoltà a evitare l’isolamento dell’Iran, almeno dal settore privato timoroso di subire ripercussioni sul piano finanziario, dall’altro Teheran vede aumentare le pressioni ai suoi confini. Negli ultimi giorni, infatti, si sono verificati scontri a fuoco sul confine con vittime su entrambi i fronti, fra gruppi armati provenienti dall’Iraq e l’esercito iraniano.

- Newsletter Transatlantico N. 21-2018

Iscriviti per accedere a tutte le notizie

, , , ,

No comments yet.

Leave a Reply