penney closing store

I tassi d’interesse e l’apocalisse del retail

January 13, 2018

Economia, Notizie Brevi

Continua l’ondata di chiusure delle grandi catene di negozi negli Stati Uniti. Nello spazio di pochi anni nomi come Kmart, Sears, Macy’s, Gap e tanti altri hanno chiuso migliaia di punti vendita, con la conseguente perdita di decine di migliaia di posti di lavoro. Come spesso succede in economia, gli analisti più in vista propongono una giustificazione per questo fenomeno, ma questa spiegazione non necessariamente riflette tutta la realtà.

L’aumento delle vendite online, dominate dal colosso Amazon ma in rapida espansione anche da parte di tutti i rivenditori, potrebbe sembrare il motivo principale, il fattore che determina una riorganizzazione dell’economia con la rapida obsolescenza delle rivendite tradizionali. La rapidità con cui chiudono i negozi riflette un altro problema però, dovuto alla malattia dominante delle economie occidentali negli ultimi decenni: la finanziarizzazione.

Login

oppure

Iscriviti per accedere a tutte le notizie

, , ,

No comments yet.

Leave a Reply