Navy fast boats

Nuovo piano Usa per contrastare l’Iran, in parte

September 16, 2017

Notizie Brevi, Politica

- (free) -

Contrastare le operazioni dell’Iran in Medio Oriente, e aumentare le pressioni sulla Repubblica islamica in merito allo sviluppo di missili balistici. Questi sarebbero i punti principali dell’approccio più aggressivo presentato al Presidente Trump da parte della sua squadra di sicurezza nazionale alla Casa Bianca la settimana scorsa, secondo un resoconto della Reuters. Mattis, Tillerson e McMaster punterebbero a bloccare il sostegno iraniano ai suoi alleati nella regione, come i siriani, i palestinesi e gli Houthi nello Yemen, e anche a rispondere con più decisione alle provocazioni delle barche veloci della Guardia rivoluzionaria iraniana nel Golfo Persico.

Su quest’ultimo punto non è chiaro quale risposta si darebbe, se si vuole evitare ancora il tipo di incidenti – già avvenuti in passato – che rischiano di provocare uno scontro più ampio tra gli Usa e l’Iran. I componenti dell’Amministrazione Usa cercano di bilanciare la volontà di Trump – sostenuto da alcuni, ma non da tutti i suoi consiglieri – di tenere un atteggiamento duro verso Teheran, con la continuazione dell’accordo sul nucleare, e con la necessità di non compromettere gli altri obiettivi nella regione, principalmente in merito alla sconfitta dell’ISIS in Siria e in Iraq.

Si vuole limitare il rafforzamento della presenza iraniana in Siria, ma allo stesso tempo evitare di aprire un nuovo fronte di scontro. Secondo fonti militari citate dalla Reuters si teme che regole di ingaggio più permissive nei confronti dell’Iran toglierebbero l’enfasi dalla battaglia con lo Stato islamico, e si riconosce che le milizie sostenute dall’Iran hanno svolto un ruolo molto importante nel riprendere i territori controllati dal califfato.

- Newsletter Transatlantico N. 39-2017

Iscriviti per accedere a tutte le notizie

,

No comments yet.

Leave a Reply