Aluminium cans

La Cina accusa gli Usa di protezionismo

December 13, 2017

Economia, Notizie Brevi, Politica

(free) – di Paolo Balmas -

La Cina si è detta fortemente scontenta e insoddisfatta del fatto che l’amministrazione Trump stia prendendo una piega sempre più protezionista. Le preoccupazioni a Pechino sono sorte in seguito alla decisione del governo statunitense di avviare un’inchiesta sulle importazioni di fogli in lega di alluminio, con l’accusa di dumping nei confronti degli esportatori cinesi. La Casa Bianca avrebbe preso la decisione senza le pressioni di settore, mostrando in questo modo la volontà di portare avanti una politica protezionista come promesso dal Presidente in campagna elettorale. In passato si sono verificati episodi analoghi e alle accuse di dumping sono seguite le sanzioni su alcuni prodotti, per un certo periodo, come ad esempio ai materiali fotovoltaici nel 2014. Ma in quella occasione, la decisione fu presa in seguito alla petizione pronunciata da un’impresa dell’Oregon, la Solar World Industries, che accusava la Cina di esportare negli Usa la melammina a un prezzo molto più basso rispetto al mercato interno americano. In qualsiasi caso, il Ministero del Commercio cinese ha risposto subito alla notizia e ha chiesto agli Usa di attenersi all’impegno di mantenere vivo un mercato libero ed equo, privo di sanzioni e di dazi.

- Newsletter Transatlantico N. 51-2017

Iscriviti per accedere a tutte le notizie

, , ,

No comments yet.

Leave a Reply