(Official White House Photo by Tia Dufour)

La controffensiva sul rapporto Mueller

May 6, 2019

Notizie Brevi, Politica

- di Andrew Spannaus -

Dopo la pubblicazione del testo del Mueller Report, buona parte dell’establishment di Washington – a partire dai grandi media e molti politici democratici – ha deciso che nonostante il Procuratore speciale abbia escluso la collusione con la Russia, il presidente Trump deve comunque essere considerato colpevole del reato di ostruzione della giustizia. Dunque piuttosto che assistare allo sgonfiamento della bolla Russiagate, si vede l’aumento della pressione per aprire nuove indagini al Congresso e procedere verso l’impeachment.

L’accusa originale ruotava intorno alla collusione, ossia una sorta di tradimento del paese perché la squadra del nuovo presidente avrebbe influenzato le elezioni del 2016 con l’aiuto di Vladimir Putin. La stampa mainstream ci ha assicurato per mesi che ne esistevano prove schiaccianti, ma il rapporto Mueller ha mostrato invece la realtà: i crimini che dovevano essere dimostrati erano quelli (eventualmente) commessi nel tentativo del presidente di difendersi da un’indagine a sfondo politico.

Login

oppure

Iscriviti per accedere a tutte le notizie

, ,

No comments yet.

Leave a Reply