????????????

Fremono gli oppositori dell’Iran

October 18, 2018

Notizie Brevi, Strategia

Uno dei maggiori effetti collaterali della guerra in Siria – in termini di equilibri regionali – è stato l’aumento della presenza iraniana nel paese a causa della partecipazione delle sue forze militari a fianco del governo di Assad. Iniziando dal secondo mandato di Barack Obama, gli Stati Uniti hanno fatto una chiara scelta di limitare al minimo il proprio coinvolgimento militare, difatti lasciando il “lavoro sporco” alla Russia e all’Iran.

Oggi, con una nuova Amministrazione a Washington in cui prevale una linea decisamente più dura verso Teheran, molti parlano dell’importanza di invertire la situazione, e cioè di non lasciare il campo alla Repubblica islamica. Si tratta ovviamente di un obiettivo piuttosto difficile, considerando quanto questa ha investito in Siria.

Login

oppure

Iscriviti per accedere a tutte le notizie

, , ,

No comments yet.

Leave a Reply