WARREN

I banchieri americani temono Elizabeth Warren

May 14, 2018

Notizie Brevi, Politica

- (free) -

Guardando verso le elezioni presidenziali negli Stati Uniti del 2020, la rivista “American Banker” ha già cominciato ad esprimere le proprie preoccupazioni sul ruolo importante che avrà la Senatrice democratica Elizabeth Warren, grande critica delle banche too big to fail e sostenitrice della separazione bancaria sul modello Glass-Steagall.

La rivista cita un sondaggio della Suffolk University dei cittadini del New Hampshire che mette Warren alla testa dei candidati democratici per il 2020, avanti a Bernie Sanders e altri. Sottolinea anche che altri potenziali contendenti, come i senatori Kamala Harris (California), Cory Booker (New Jersey) e Kirstin Gillibrand (New York) si sono conformati alla posizione di Warren durante il recente dibattito al Senato per modificare la legge Dodd-Frank. Secondo l’autore dell’articolo: “L’opposizione di Warren ha reso impossibile politicamente il sostegno da parte dei democratici che sperano di candidarsi. E’ probabile che questo effetto si accentuerà quando si avvicinerà la corsa per il 2020”. Inoltre i democratici centristi hanno già fatto sapere ai leader del partito che non sono disposti a votare ancora sul tema, proprio per evitare le critiche pubbliche.

Warren nega alcuna intenzione di candidarsi alla presidenza, dovendosi concentrare sulla riconferma nelle elezioni di questo autunno. Per l’American Banker “La pessima notizia per le banche è che Warren non ha bisogno di correre per essere comunque una figura centrale nella prossima battaglia per la Casa Bianca”.

- Newsletter Transatlantico N. 16-2018

Iscriviti per accedere a tutte le notizie

, ,

No comments yet.

Leave a Reply