Coal Miner

Trump potrebbe nazionalizzare le centrali al carbone negli Usa

- di Andrew Spannaus -

Durante la campagna elettorale del 2015-2016, Donald Trump promise ai minatori americani che avrebbe difeso i loro posti di lavoro contro l’assalto degli ambientalisti. La strategia non era nuova per il partito repubblicano, ma nel caso di Trump fece parte di un appello generale ed efficace alla classe lavoratrice del midwest e dell’Appalachia, l’area povera e montuosa che copre zone di stati importanti come la Pennsylvania, la Virginia, l’Ohio, il Tennessee, il Kentucky, e la West Virginia.

Per gli abitanti di queste aree il lavoro nelle miniere di carbone è un punto fermo da oltre cent’anni. E’ un’attività dura e rischiosa, ma spesso rappresenta l’unica possibilità per ottenere uno stipendio decente in zone economicamente depresse. Dunque gli appelli alla riduzione delle emissioni di CO2 per fermare il riscaldamento globale trovano poco sostegno di fronte alla necessità di sopravvivere economicamente.

Login

oppure

Iscriviti per accedere a tutte le notizie

, , , ,

No comments yet.

Leave a Reply