Vote here

La battaglia sulle procedure di voto negli Usa

May 11, 2021

Notizie Brevi, Politica

- di Andrew Spannaus -

A sei mesi dal voto americano del 2020 non si placano le polemiche sulla regolarità del voto portate avanti dai repubblicani: mentre Donald Trump e i suoi fedeli non abbandonano le accuse di brogli, il partito si è mosso in numerosi stati per varare nuove leggi che avranno un impatto significativo sulle procedure elettorali nelle elezioni di medio termine del 2022 e oltre.

Ormai Joe Biden è presidente da oltre 3 mesi, ma questo non significa che le contestazioni siano finite. Il Senato dello stato dell’Arizona ha ordinato una nuova verifica dei voti nella contea di Maricopa – la più grande dello stato, che contiene la città di Phoenix – nonostante l’evidente impossibilità di influire sui risultati già certificati dal Congresso. L’operazione, di dubbia legalità, finanziata e anche condotta da gruppi che sostengono apertamente la tesi di Trump, sta generando polemiche continue e accuse di nuove irregolarità da parte dei verificatori. L’esito non avrà effetti sull’assetto istituzionale nazionale, ma potrà contribuire ad una campagna di delegittimazione della presidenza di Joe Biden presso un segmento dell’elettorato, con anche l’obiettivo di influenzare le elezioni future.

Login

oppure

Iscriviti per accedere a tutte le notizie

, ,

No comments yet.

Leave a Reply